NEWS "Anniversario beatificazione 20 ottobre 2016"

Testimonianza di Davide e Sabrina

Eccomi qua, ciao a tutti, mi chiamo Elia sono nato il 19 ottobre del 2012 portando un’indescrivibile gioia nei cuori di mamma Sabrina e papà Davide.

Però, vorrei raccontarvi un po’ la mia storia, di quanto i miei genitori mi hanno desiderato, e di quanta fiducia hanno riposto in Suor Liduina… Il tutto inizia il 18 luglio del 2009, quando per puro caso la mia mamma e il mio papà hanno conosciuto una persona, che è stata determinante in tutte le vicende che si sono susseguite.

Il suo nome è Vanni, un amico di mia zia Raffaela, la sorella del papà, che proprio quella sera anche lui, dopo un sacco di tempo che non si vedevano, era passato a casa della zia per prendere un caffè.

Già il modo di fare e la tranquillità che dimostrava, aveva catturato l’attenzione di mamma e papà, in particolare quando ha cominciato a parlare della Madonna di Medugorje. Quella stessa sera entusiasmati dal suo carisma, ci siamo promessi di andare in quel luogo tutti assieme, senza però decidere una data in particolare. Quella data, o meglio il mese in cui siamo partiti con il cuore pieno di speranza, è stato il venerdì Santo del 2011, anno in cui la mamma di Sabrina stava peggiorando di giorno in giorno a causa di una malattia inguaribile.

Il viaggio non era sicuramente alla ricerca di un miracolo, ma solamente per cercare un po’ di serenità, per cercare di capire il perché di tutto quello che stava succedendo, proprio alla nostra famiglia, proprio quando tutto stava andando alla grande, quando la nonna Lucia era entrata in pensione e si era già cominciato a pensare al mio arrivo, a quanto si sarebbe potuto fare insieme, a quanto la famiglia si sarebbe unita ancora di più.

Purtroppo però l’otto maggio del 2011 questi sogni si sono infranti definitivamente, in quanto la nonna è volata in cielo, perché la Mamma Bella proprio in quel giorno di festa aveva bisogno di una persona di rara bontà e dolcezza, di un fiore profumato… Ed ecco che dopo diventa tutto più difficile, a mia mamma Sabrina è crollato improvvisamente il mondo addosso, ora vede tutto nero, e sta perdendo le speranze anche perché io non arrivavo. Ed ecco che il nostro caro amico Vanni ci indirizza verso quello che poi sarebbe stata, ed è, la soluzione di tutti i problemi. Ci parla di Suor Bianca, una Suora Salesiana di Padova che aveva la grande capacità di ascoltare le persone, e della Beata Liduina, la suora dei bambini.

Con il cuore ancora una volta pieno di speranza i miei genitori partono verso Padova, per cercare di trovare un po’ di conforto, un aiuto, una parola. Dopo aver ascoltato la storia di mamma e papà, Suor Bianca li ha fatti pregare davanti alla tomba di Suor Liduina, per affidare il nostro desiderio a Lei…. Però, nei mesi successivi non succedeva nulla, lo sconforto stava nuovamente prendendo il sopravvento, ma 2 messaggi di Suor Bianca hanno scosso nuovamente il cuore di mamma e papà: “Abbi fiducia, prega e non ci pensare. Un abbraccio”, e “ come fanno il Signore e i Santi ad aiutarci se non abbiamo fiducia e non preghiamo costantemente?” E così è stato, mossi da un nuovo fervore, i miei genitori hanno cominciato a pregare con costanza la Beata Suor Liduina, e così si è cementato ancora di più il loro rapporto.

Così, tra una preghiera e un’altra visita a Suor Liduina, il 28 febbraio del 2012 la mamma dava al papà la grande notizia, con un bigliettino in cui c’era scritto “ Ciao papà, finalmente sono arrivato e ti voglio già un mondo di bene”. A questo punto, la grande gioia ha preso il sopravvento su tutto, e affidando a Suor Liduina anche tutta la gravidanza, che si è svolta senza alcun problema in serenità e tranquillità, il 19 ottobre (un po’ in anticipo sulla data prevista che era il 06 novembre) alle 19.42 sono nato io, facendo piangere di gioia tutta un’intera famiglia. Un preludio alla festa che si sarebbe tenuta il giorno dopo a Padova in onore di Suor Liduina, un grande regalo che aveva deciso di donare proprio ai miei genitori.

Questa è un po’ la mia storia e la storia dei miei genitori, che grazie a due persone speciali hanno cambiato il loro stile di vita, basandolo tutto sulla fiducia e sulla preghiera, la sola che può portare conforto e aiuto anche quando tutto ti sembra finito. Per ringraziare del grande dono ricevuto mamma e papà hanno deciso di battezzarmi nella cappella di Suor Liduina il giorno 26 dicembre 2012 alle ore 10.30, luogo in cui hanno riposto tutte le loro speranze, a Colei che successivamente ha fatto avverare il sogno di Davide e Sabrina chiamato Elia….!Infine, vi confido che anche io ho un piccolo desiderio: di avere presto un compagno/a di giochi, ma non mettiamo fretta a nessuno, intanto io mi godo le attenzioni e le coccole dei miei genitori, al resto ci penserà… Suor Liduina! Buona vita a tutti….

Davide, Sabrina ed Elia.

Si volentieri subito

Beata 01

"Si volentieri subito"
ripeto anche oggi, sollecitata dall'Amore ad essere un cuore aperto per tutti coloro che sono nel dolore